Riabilitazione neurovisiva con AvDesk®

Dispositivo medico Classe I per la riabilitazione neurovisiva in telemedicina

La storia di AvDesk®

AvDesk® è un dispositivo medico classe I per lo sviluppo di terapie di riabilitazione neurovisiva.

Nato nel 2010 dal lavoro pluriennale condotto dalla Linari Holding in collaborazione con IRCCS Fondazione Stella Maris Pisa, leader mondiale nella neuropsichiatria infantile, AvDesk® è un dispositivo protetto da un brevetto internazionale e sfrutta tecnologie all’avanguardia per lavorare in telemedicina.

AvDesk® consente a medici e terapisti di elaborare un percorso di allenamento cognitivo personalizzato giornalmente sulle esigenze della persona assistita, garantendo miglioramenti apprezzabili già dopo due settimane di trattamento.

bambina che sta per iniziare un trattamento con avdesk
immagine grafica sulla stimolazione audiovisiva

Principi di funzionamento

AvDesk® è un dispositivo di teleriabilitazione multisensoriale che sfrutta la plasticità cerebrale per stimolare strutture subcorticali intatte. Attraverso il pannello di stimolazione vengono erogati una serie di segnali visivi e sonori, programmati secondo sequenze e frequenze temporali determinate da una terapia personalizzata.

Campi applicativi

unità di elaborazione dati del dispositivo di riabilitazione neurovisiva

Dispositivo per la riabilitazione neurovisiva: a chi è rivolto?

Avvalendosi dei più moderni sistemi di visione artificiale, AvDesk® è un dispositivo pensato per offrire a medici e specialisti del settore sanitario un rivoluzionario approccio riabilitativo nella cura di bambini e adulti con deficit neurovisivi derivanti da specifiche patologie come, ad esempio, emianopsia e quadrantopsia.

Riabilitazione neurovisiva in telemedicina

Compatto, leggero e semplice da trasportare, AvDesk® è stato pensato per poter sfruttare i vantaggi offerti dalla telemedicina e renderne possibile l’utilizzo direttamente a casa della persona assistita.

Il dispositivo è dotato di un sistema di intelligenza artificiale che guida e monitora il paziente permettendogli di mantenere il livello attentivo e la corretta posizione, al fine della corretta aderenza terapeutica. Questo consente di utilizzare AvDesk® in ambulatorio o presso il proprio domicilio, senza necessitare della costante presenza di un medico specialista o del terapista.

Uno spazio Cloud consente al medico o terapista di consultare quotidianamente il protocollo di cura, scaricare i report relativi ai tempi di risposta del paziente e creare nuovi protocolli adeguati all’andamento della terapia, andando a impostare parametri come: intensità del suono, posizione dello stimolo audiovisivo, colore del led.

Il sistema di elaborazione dati su cui si basa il dispositivo permette di sfruttare le potenzialità del teleconsulto. Specialisti ed esperti del settore sanitario possono consultarsi, valutare e modificare le terapie, adattandole all’andamento del trattamento.

immagine di madre e figlia che svolgono da casa la terapia i riabilitazione neurovisiva
riabilitazione neurovisiva con avdesk svolta in ambulatorio

Pratico e intuitivo

AvDesk® è composto da un pannello di stimolazione arrotolabile su sé stesso, leggero e facilmente ripieghevole con una sola mano.
Nella sua interezza, il dispositivo è comodamente collocabile su una scrivania.

Grazie alla scheda Tim, fornita in dotazione, l’unità di elaborazione dati è sempre connessa a internet. Avviamento plug and play.

Scegli AvDesk® in base alle tue esigenze:

AvDesk® flexi: solo in ambulatorio (senza intelligenza artificiale).
AvDesk® flexi A.I.: solo in ambulatorio (dotato di intelligenza artificiale).
AvDesk® travel: in ambulatorio e a domicilio (dotato di intelligenza artificiale).

componenti di avdesk travel

Prenota una consulenza gratuita con uno specialista AvDesk® per avere maggiori dettagli su questa riabilitazione neurovisiva.

Le informazioni, immagini, descrizioni e quanto altro riportato nel sito relativi a dispositivi medici non sono di natura pubblicitaria ma materiale informativo rivolto esclusivamente a Professionisti dell’area sanitaria. Pertanto proseguendo nella navigazione l’utente dichiara di essere un Professionista dell’area sanitaria. Riferimento: Ministero della Salute – Nuove linee guida della pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico-chirurgici del 28 Marzo 2013; Aggiornamento delle Linee guida in merito all’utilizzo di nuovi mezzi di diffusione della pubblicità sanitaria del 17 Febbraio 2010.